Il Disturbo da Gioco d’Azzardo (DGA) non è solo un fenomeno sociale, ma è una vera e propria patologia, che rende incapaci di resistere all’impulso di giocare d’azzardo o fare scommesse in denaro. Si tratta di una patologia che ha in comune con la dipendenza da sostanze il comportamento compulsivo che produce effetti sulle relazioni sociali o sulla salute seriamente invalidanti. Questa patologia è in espansione, anche se non si hanno dati precisi al riguardo, in quanto non esiste allo stato una rilevazione sistematica dei pazienti in trattamento presso i Servizi pubblici per le dipendenze da parte delle Amministrazioni Centrali dello Stato.

Il gioco d’azzardo può assumere la connotazione di un vero e proprio disturbo psichiatrico, così come ufficialmente riconosciuto dall’American Psychiatric Association (APA) nel 1980; nel 1994, il gioco d’azzardo patologico (GAP) è stato classificato nel DSM-IV (manuale diagnostico e statistico dei disturbi mentali) come “disturbo del controllo degli impulsi”. Il DSM-IV t.r. ha definito il GAP come un “comportamento persistente, ricorrente e maladattativo di gioco che compromette le attività personali, familiari o lavorative”; nel 2013  l’APA ha elaborato una nuova definizione più aggiornata e scientificamente corretta ovvero:  “Disturbo da Gioco d’Azzardo” (APA – DSM V 2013). L’ICD-10 (International Classification Disease) dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) lo ha inserito tra i “disturbi delle abitudini e degli impulsi”.

Nel 2020, nell’ambito del Progetto “Azioni locali di sistema per la prevenzione e il contrato del Gioco d’Azzardo Patologico” ai sensi DGR n.XI/2609/2019, Associazione Comuni Bresciani ha sottoscritto un Accordo di collaborazione  per la realizzazione di azioni locali di sistema per la prevenzione e il contrato del gioco d’azzardo patologico, accordo che vede la presenza di

Ambito Distrettuale 1 Comune di Brescia, Ente capofila

11 Ambiti distrettuali di ATS Brescia

ASST Spedali Civili di Brescia, Franciacorta e Garda

Ufficio Scolastico Provinciale

che unitamente ad ATS Brescia sono impegnati in un articolato percorso di attività  in- formative, attivazione di servizi, promozione di iniziative che attengono al tema del GAP  e che sono  destinate ai Comuni e alle Comunità locali.